PUTIFERIO EMRE CAN, SARRI LO FA FUORI DALLA LISTA CHAMPIONS E SI ARRABBIA CON PARATICI: CHE SENZA MAROTTA NON E’ RIUSCITO A VENDERE GLI ESUBERI

Il 10 agosto Sarri aveva ammonito tutti: c’è una situazione imbarazzante e in queste condizioni ci sarà un big lasciato fuori dalla Champions. Paratici forse era troppo impegnato a contendere Lukaku a Marotta e non ha pensato alle 3 cessioni che la società gli aveva chiesto di fare.


Così ora Emre Can è una mina inesplosa all’interno dello spogliatoio: il tedesco è furibondo perché sente di aver fatto una scelta professionale sbagliata quando disse no al rinnovo col Liverpool e andò alla Juve a parametro zero. Oggi il Liverpool è campione d’Europa e lui è fuori dalla liste.

Ma vi è di più!!!

Siamo solo al 4 settembre ma è già il secondo calciatore della Juve che critica apertamente Sarri: dopo De Ligt che si è sfogato dopo una sola  partita non giocata ecco che anche il tedesco parla coi media locali. Mandzukic dopo il Mondiale russo non va più in Nazionale ma siamo sicuri che abbia ancora qualche contatto in Croazia. Un’altra vittoria per Marotta.

IL COLPO DE LIGT METTE LA JUVE SUBITO DIETRO IL BARÇA PER LA CHAMPIONS 2020: FINALE A ISTANBUL, MEGLIO EVITARE IL LIVERPOOL

Se Inter e Napoli riuscissero a passare il girone se la potrebbero giocare con le tedesche, inglesi sempre forti ma è in Spagna che Barça e Real hanno deciso di spendere. Però la Juve con Sarri, Cristiano e De Ligt è appena dietro al Barcellona di Griezmann. E Pep?

TROPPI NO AL MILAN, COSI’ BOBAN GIOCA LA CARTA MODRIC: IL PALLONE D’ORO PUO’ FARE COME CR7 E ATTIRARE IN ROSSONERO ALTRI GIOCATORI


When in trouble go Big. Boban avrà pensato la stessa cosa quando ha dovuto pure cercare di convincere Bennacer (numero 10 dell’Empoli retrocesso in Serie B) ad accettare il Milan senza coppe e sempre in ballo a livello societario con spifferi su Qatar, sui francesi o cordate russe. Così ecco Modric al Milan: indiscrezione rilanciata da Vicente Azpitarte su twitter, biografo del giocatore del Real Madrid.


Il problema per il Milan non è tanto per i No ricevuti, ma che la Champions possa sfuggire anche nella prossima stagione. Il nome di Luka Modric così può sviluppare un circolo virtuoso che attragga anche altri giocatori, lusingati all’idea di giocare con l’attuale Pallone d’Oro e vicecampione del mondo. Modric è legatissimo al dirigente rossonero tanto da farlo commuovere in diretta tv al Fifa Best Player 2018.


La cara amica Logica ci impone di ricordare che Modric guadagna 12 milioni a stagione e che il suo contratto col Real Madrid scade fra due anni, però sapete come si dice nel calciomercato, no? Mai dire mai! Tutto è possibile. E così il Milan tratta Modric, hai visto mai che funga da calamita come CR7 ha fatto con De Ligt?