WANDONA BATTE IL FERRO FINCHE’ E’ CALDO E UMILIA GLI INTERISTI: ICARDI A VITA ALL’INTER? NON LO SO… E SKRINIAR SI INFURIA PER ESSERE VALUTATO CINQUE VOLTE MENO DEL CAPITANO

Il ricco rinnovo tarda ad arrivare e Wandona umilia i fan dell’Inter in tv: “Rimane a vita all’Inter? Non lo so – dice Wuandissima -, non lo so” . Addolcendo poi la pillola con uno “speriamo” che suona più ipocrita delle scuse di suo marito ai tifosi dell’Inter chiamati “PEZZI DI M…”

Ah non si è mai scusato. Vabbè, la questione è un’altra ed è semplice. Icardi guadagna tanto ma vorrebbe guadagnare quanto Higuain. L’Inter non è dell’idea perché, con 10 milioni annui a Maurito c’è il rischio che in spogliatoio qualcuno come Skriniar dica “scusate, perché a me solo 2,2?”. E infatti il rinnovo del difensore che nel derby ha annullato el Pipita è fermo, perché lui non ci sta a guadagnare cinque volte meno del capitano.

Una situazione che sta per risolversi con qualche formula che noi possiamo solo immaginare, ma che ha creato qualche malumore e qualche grattacapo a Miss Tiki Taka: che se ne frega del fatto che suo maurito sia il capitano dell’Inter e agita lo spauracchio della separazione a gennaio, a meno che non le diano tutti i soldi che vuole.


Dopo la goduria derby la procuratrice del canito ha fiutato che l’aria era buona e gioca duro: oggi più che mai Icardi è l’idolo dei tifosi e lei non si fa remore a spaventarli con l’idea di una partenza. Per dove non si sa, visto che nessuno ha mai fatto offerte serie a lui e all’Inter, certificato anche da un Maestro del giornalismo come Bruno Longhi.

TUTTE LE MAFIE SONO UNA MONTAGNA DI MERDA E FARE AFFARI CON LORO E’ RIPUGNANTE

Il fermento per la puntata di stasera di Report è tangibile: stasera l’opinione pubblica verrà colpita da intercettazioni allucinanti, da una morte su cui si vuole fare luce e sulla quale gravano intercettazioni inquietanti, e anche da un’inchiesta che anche se si è mossa nel buio è riuscita a scardinare il clima di pesante omertà.

Ci saranno anche i giornalisti sportivi che, come spesso accade, assistono da spettatori passivi e in qualche caso conniventi alla successione delle cose, salvo poi stupirsi: “ma cosa c’è di nuovo?”.

C’è di nuovo quello che non avete raccontato voi, buoni soltanto a raccontare le statistiche sui gol di Higuain o Cristiano Ronaldo, ma che di cose serie non ne capiscono niente e per questo le evitano, le ignorano, le minimizzano.

clicca sull’immagine per le anticipazioni della puntata di stasera

Stasera alle 21.15 su Rai Tre andrà in onda la puntata d’esordio della stagione: vedremo se ci saranno sviluppi nell’inchiesta o se ne verrà aperta un’altra o se tutto finirà in un binario morto. Di sicuro oggi oltre all’ambiente del calcio verrà svegliata la coscienza di una parte di Paese e quando queste cose accadono gli effetti e i danni d’immagine, anche provenienti dalla stampa estera, sono imprevedibili.