ATTENTA WANDA, E SE JUVE E NAPOLI VOLESSERO SEDURTI E ABBANDONARTI? ORA SARA’ CONTE A DOVER SUBIRE LA SITUACCIÓN

A Sarri Icardi piace ma complicherebbe la sua idea di Juve con CR7 o Dybala ad alternarsi come prima punta. Al Napoli creerebbe più problemi di quelli che risolve Milik e, dopo Manolas, DeLa sta preparando l’assegnone per James Rodriguez. Ma se all’Inter non arrivano i soldi da Maurito è difficile prendere Lukaku, il tempo gioca a sfavore dei nerazzurri e la tensione sale sulla dirigenza.

le parole di ieri di Marotta

Ma Icardi piace anche alla Juve e a Torino il mercato non lo fa l’allenatore: solo che non è detto serva quest’anno. Paratici starebbe pensando di tergiversare fino a fine mercato per provare poi, se Higuain e Mandzukic saranno partiti, a e prendere maurito a prezzo stracciato. Il Napoli non sembra volersi muovere seriamente, oggi Ancelotti lo ha stroncato anche tatticamente e le famose big evocate da wandissima non si fanno vedere, ancora.

E su Wanda, che rientra nel pacchetto, continua a esserci un mistero sul suo ruolo da opinionista a Tiki Taka. L’ambeinte nerazzurro avrebbe gradito un passo indietro della moglie-agente, qualcuno dice che ci sarà, Mediaset non parla ma dopo la presentazione dei palinsesti filtra un “trattiamo”.

Paratici e Agnelli forse stanno pensando che alla Juve potrebbe andare bene anche così: prenotando Icardi a parametro zero e lasciando che sia Conte a doversi gestire lui da mandare in tribuna e Wanda che la sera va in tv a dire la sua. Il muro contro muro è condito da ripicche e alleanze con Torino: il tutto per tutto per fermare Andonio.

RETROMARCIA JUVE: RUGANI RESTA, MAROTTA HA PIU’ TEMPO PER PENSARE AL CENTROCAMPO

Lorenzo Rugani è uno dei giocatori più richiesti sul mercato: Napoli, Fiorentina e Sampdoria farebbero carte false per assicurarsi il difensore centrale arrivato quest’estate in bianconero dall’Empoli, ma che ha trovato pochissimo spazio con Allegri (appena 2′ in Champions League). Come avevamo anticipato in esclusiva a Telelombardia, la Sampdoria aveva chiesto Rugani in prestito per 18 mesi, incontrando anche il suo procuratore Davide Torchia per capire la fattibilità dell’operazione, ma la Juventus ha deciso di bloccare tutto.

Marotta e Paratici si stanno convincendo a trattenere il proprio talento: ecco perché Allegri dovrebbe iniziare a utilizzarlo sempre più nelle prossime gare così da fargli riprendere confidenza col campo. L’allenatore ritiene importante il contributo che Rugani può dare nella seconda parte della stagione e non vuole privarsi di una pedina nel reparto difensivo. Preferisce così lasciare più tempo ai dirigenti per operare sul centrocampo.

Davide Russo de Cerame
Giornalista sportivo di TeleLombardia, Antenna 3 e Top Calcio 24
@DRussodeCerame