TROPPI NO AL MILAN, COSI’ BOBAN GIOCA LA CARTA MODRIC: IL PALLONE D’ORO PUO’ FARE COME CR7 E ATTIRARE IN ROSSONERO ALTRI GIOCATORI


When in trouble go Big. Boban avrà pensato la stessa cosa quando ha dovuto pure cercare di convincere Bennacer (numero 10 dell’Empoli retrocesso in Serie B) ad accettare il Milan senza coppe e sempre in ballo a livello societario con spifferi su Qatar, sui francesi o cordate russe. Così ecco Modric al Milan: indiscrezione rilanciata da Vicente Azpitarte su twitter, biografo del giocatore del Real Madrid.


Il problema per il Milan non è tanto per i No ricevuti, ma che la Champions possa sfuggire anche nella prossima stagione. Il nome di Luka Modric così può sviluppare un circolo virtuoso che attragga anche altri giocatori, lusingati all’idea di giocare con l’attuale Pallone d’Oro e vicecampione del mondo. Modric è legatissimo al dirigente rossonero tanto da farlo commuovere in diretta tv al Fifa Best Player 2018.


La cara amica Logica ci impone di ricordare che Modric guadagna 12 milioni a stagione e che il suo contratto col Real Madrid scade fra due anni, però sapete come si dice nel calciomercato, no? Mai dire mai! Tutto è possibile. E così il Milan tratta Modric, hai visto mai che funga da calamita come CR7 ha fatto con De Ligt?

FLASH ⚡ DI-AMARO NAPOLI: ANCELOTTI VEDE SFUMARE JAMES E STAVOLTA SI ARRABBIA SUL SERIO, ERA LUI L’UOMO SCURETT


Le parole di DeLa su James da ottenere solo in prestito sembrano i titoli di coda all’affare dell’estate del Napoli: 42 milioni per il presidente sono troppi per il colombiano, mentre sarebbero giusti per Icardi. Anche se maurito e Wanda non vogliono trasferirsi a Napoli e preferiscono la Juve e anche se Ancelotti e Mertens avevano chiesto pubblicamente un altro tipo di giocatore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

@mrancelotti su @mauroicardi

Un post condiviso da Tackle Duro 🏴‍☠️ (@tackleduro_) in data:

James è quello che può aumentare la qualità del suo attacco e Ancelotti parla con el Bandido da mesi: proprio per questo soprannome era anche stato praticamente annunciato da un tweet della sempre frizzante comunicazione partenopea. Stavolta il cambio di idea del presidente non è piaciuto ad Ancelotti, che vedeva in Rodriguez il giocatore giusto per lo Scurett.

FLASH ⚡ CONTE E’ FURIBONDO PER ESSERE PARTITO PER L’ASIA SENZA ATTACCANTE: PRIMO GOL DI WANDA, SABATO LO FARA’ LUKAKU?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Μαυʀɸ Iϲαʀδι – MI9 (@mauroicardi) in data:


Doveva esserci almeno uno tra Dzeko e Lukaku. Invece oggi l’Inter è partita per la tournèe asiatica senza un vero attaccante, visto che Lautaro si riposa dopo le fatiche della Copa e Icardi è ad allenarsi ad Appiano (piano, Mauro: non ci riinfiammare il scinochio, eh!). Icardi da più di un mese è a conoscenza della scelta di Conte e del club, però non si è ancora trovato un’altra squadra.

Così Wanda è in vantaggio 1-0 su Conte. Respingono il Napoli e strizzano l’occhio alla Juve, poi fanno trapelare che resta due anni fermo. Frenando il mercato dell’Inter, che ha addirittura richiamato dalle vacanze il giovane Puscas: romeno che si è messo in luce nell’Europeo Under 21 ma che ha giocato l’ultima stagione in Serie B.


Le arrabbiature e i silenzi di Andonio di questi giorni hanno smosso le acque e infatti l’Inter ha già rifatto un’offerta allo United. Per tenere buono Conte Zhang ha già pagato Barella quanto Bobo Vieri, però si è rifiutato di dare 20 milioni alla Roma per Dzeko. Il giorno della verità sarà sabato, perché alle 13.30 italiane per ironia della sorte l’Inter giocherà proprio contro il Manchester UTD: se Lukaku dovesse giocare coi red devils Conte non sarebbe ironico neanche un po’.